venerdì 26 gennaio 2018

Grosso Guaio A Chinatown: in arrivo una nuova edizione in blu-ray esclusiva Zavvi


Sara pre-ordinabile a partire da sabato 3 febbraio una nuova edizione blu-ray con confezione steelbook in esclusiva per lo store di Zavvi di Grosso Guaio A Chinatown, pellicola di John Carpenter pubblicata nel 1986.  L'edizione è curata dalla Arrow Video. 
Al momento Zavvi non ha rilasciato altri particolare attraverso il post di annuncio su Facebook, ma attendiamo presto novità su questo fronte. 



venerdì 19 gennaio 2018

Halloween: in preparazione un documentario per il 40° anniversario del film


Il 2018 segnerà il 40° anniversario di Halloween - la notte delle streghe, film con il quale John Carpenter nel 1978 firmò il primo slasher con connotati moderni e paranormali della storia del cinema horror.

In occasione di questa ricorrenza, il collettivo di creativi Bloody Flicks stanno lavorando ad un documentario sulla pellicola dal titolo For the love of the Boogeyman: 40 years of Halloween, che dovrebbe vedere la luce il prossimo ottobre. Al momento non si conoscono dettagli su questo documentario, salvo per un breve comunicato stampa rilasciato dai ragazzi dei Bloody Flicks che presentano cosi il progetto:

«Questo è un documentario fatto dai fan per i fan, dove racconteremo perchè il classico di John Carpenter ha superato la prova del tempo.
Unendo alcune delle voci più brilanti dell'horror indipendente esploreremo ciò che rende il film cosi speciale. Dalla musica alla maschera di Michael Myers, ognuno ha il suo modo di interpretare Halloween, e per questo motivo - a nostro modesto parere - è il miglior film slasher di sempre. 
Confermiamo già del progetto il regista del film Cruel Summer, Phillip Escott.
Il nostro obbiettivo è quello di pubblicare il documentario entro ottobre, in contemporanea con l'uscita del nuovo film di Halloween, prodotto da John Carpenter e che nel cast vedrà  la presenza di Jamie Lee Curtis e Nick Castle.»

mercoledì 17 gennaio 2018

Shout! Factory: ottimi sconti sul catalogo di John Carpenter


In occasione del 70° compleanno di John Carpenter, nato il 16 giugno del 1948, l'etichetta Shout! Factory ha messo a disposizione - per un periodo di tempo limitato - il suo catalogo dedicato al regista californiano a prezzi scontati. Tra le offerte non sono presenti anche le recenti ristampe in formato steelbook, ma la scelta è molto ampia e superati i 50 dollari di acquisti, le spedizioni sono gratuite.

Per scoprire tutti i titoli in offerta cliccate QUI

martedì 9 gennaio 2018

Dark Star: come John Carpenter influenzò Star Wars e 50 anni di sci-fi


Non è un mistero che negli anni della corsa allo spazio, i film di fantascienza abbiano contribuito ad agitare le menti della città dorata di Hollywood. Era il modo in cui concepivamo il futuro, e forse cercavamo di dimostrare che non tutto ciò che era lucido, brillante e lucente dovesse necessariamente eruttare in una palla di fuoco, od implodere in uno scricchiolio nauseante di acciaio temperato (anche se non era vero affatto).
Nei cinema, film come Conquest of Space, 2001: A Space Odyssey, First Spaceship on Venus, e Journey to the Seventh Planet, mostrarono pezzi di infallibile tecnologia adempiere alle loro perigliose missioni, con precisione... a meno che non si trattasse di un computer psicotico o di un fanatico religioso.

Star Trek stessa contribuì a rinforzare l’ottimismo che gli americani avevano bisogno di provare nei riguardi del programma spaziale NASA, convincendo i contribuenti che i loro miliardi venivano destinati all’esplorazione del cosmo, con delle magnifiche navi spaziali.

Nei ribelli anni 70, mentre il programma Apollo cominciava a perdere l’interesse pubblic, un nuovo tipo di prodotto spaziale fuoriuscì dalle fameliche porte di Hollywood. Un film del 1974 che portò su schermo una nave spaziale vecchia 20 anni, che aveva l’odore e l’aspetto di uno sgabuzzino intergalattico, con tutto lo stock di carta igienica distrutto in un’esplosione, imbottita di dispositivi Thermostellari disobbedienti, con perdite di radiazioni, ed un fastidioso, ridondante alieno, ed una macchina per il cibo che produceva melma al sapore di pollo.

Il film era Dark Star, di regista irrilevante, al suo film d’esordio, John Carpenter, e narrava la mondana missione di un gruppo disfunzionale e disgiunto: la colonizzazione della galassia.

Al contempo parodia di film incredibilmente seri come “2001: Odissea nello Spazio”, ed un ambizioso tentativo di tramutare un film studentesto in un prodotto d’intrattenimento con temi socialmente rilevanti, Dark Star offriva frenesia e noia, a bordo di un fiasco spaziale.


Nessuna battaglia spaziale, nè laser o vuoti dello spazio siderale, solo la triste e solitaria storia di uno sgangherato equipaggio.
Questo esilarante film di Carpenter, prodotto con soli 60.000 dollari, e scritto mentre lui e Dave O’Bannon (poi sceneggiatore di Alien) erano ancora studenti di cinema, ha ottenuto il rango di cult, ed aperto le porte a film cui si sarebbero mostrate situazioni dure e quotidiane, nello spazio, come Star Wars, Alien, Firefly o Balle Spaziali. Dopo Dark Star, i film fantascientifici abbracciarono i rovinati e consunti panni del realismo, piuttosto che dell’ottimistico viaggio nello spazio.

La nave spaziale eponima fu designata dal leggendario artista Ron Cobb (Alien), mentre mangiava dei pancake in un IHOP, mentre O’Bannon si occupò delle miniature. 
Il relitto dell’epoca primordiale degli scifi, la Dark Star, è il primo vascello che sarebbe dovuto essere stato inserito nel museo dell’aria e dello spazio, come un’esempio eccellente di quei tempi più sordidi.

fonte: syfy.com
traduzione a cura di: Francesco Abruscato

domenica 7 gennaio 2018

Premium Cinema Energy: a gennaio retrospettiva dedicata a John Carpenter


Il canale tematico di Mediaset - Premium Cinema Energy, a partire da stasera, dedicherà per tutto il mese di gennaio la domenica e in prima serata, una rassegna cinematografica al maestro dell'horror John Carpenter, proponendo 3 film da lui diretti e Halloween II del 1981, con Carpenter che per l'occasione lavorò alla produzione, alla sceneggiatura ed alla stesura della colonna sonora. 
Di seguito vi elenchiamo gli appuntamenti.

7 gennaio, ore 21 - Il Seme Della Follia, 1994
14 gennaio, ore 21 - Villaggio Dei Dannati, 1995
21 gennaio, ore 21 - Fog, 1980
28 gennaio, ore 21 - Halloween II - Il signore della morte, 1981

Potete leggere la sinossi di questi film su cinetvlandia.it, che ringraziamo per la segnalazione.